• EVENTI
  • Il Fregio Robbiano si svela in un libro e una mostra

Il Fregio Robbiano si svela in un libro e una mostra

Presentazione del libro "Avvicinatevi alla bellezza" e inaugurazione della mostra fotografica.

Un capolavoro assoluto della ceramica, uno dei simboli del Rinascimento Italiano e di Pistoia nel mondo. Il Fregio Robbiano dello Spedale del Ceppo si svela in tutta la sua bellezza, i suoi segreti e significati in un libro e una mostra che saranno presentati martedì 22 dicembre alle 16.30 presso la sede della Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia in via Roma 3 a Pistoia, nell'atrio dell'Istituto bancario.

E’ l’occasione per vedere da vicino i dettagli e le figure delle formelle, ma soprattutto per un viaggio dentro significati e espressioni, in un’esperienza emozionante come accade solo quando ci si trova di fronte ad opere di bellezza straordinaria.

Durante la manifestazine interverranno le autorità, i responsabili della Soprintendenza, lo staff dell'Università di Firenze che si è occupata del restauro, illustrando le tecniche e le particolarità venute alla luce durante questo importante intervento sul capolavoro.

La splendida iniziativa, realizzata grazie alla sinergia fra Comune di Pistoia, Asl 3, Soprintendenza delle Belle Arti ed Irsa assieme al Centro Guide di Pistoia, delle visite guidate al restauro del Fregio Robbiano di piazza Giovanni XIII all’esterno del vecchio Ospedale del Ceppo non poteva rimanere confinata a quel ponteggio ed alle 7500 persone, un risultato di per sé straordinario, che hanno partecipato all’iniziativa. Così NATURART e Discover Pistoia, con il sostegno della Cassa di Rispamio di Pistoia e della Lucchesia e Conad, hanno pensato di andare oltre realizzando un libro ed una mostra fotografica, con scatti realizzati da Nicolò Begliomini.

Un evento unico per presentare il libro dal titolo “Avvicinatevi alla bellezza. Il fregio dello Spedale del Ceppo”, realizzato con testi di Giovanni Capecchi, Valerio Tesi, Maria Cristina Masdea e Grazia Tucci e una mostra fotografica aperta fino al 29 gennaio.

Copertina libro